Affidamento figli

Come avviene l’affidamento di un figlio? Vediamo come avviene in linea generale.
Esistono quattro tipi di affido:

  •  Condiviso;
  •  Paritetico;
  •  Esclusivo;
  •  Esclusivo rafforzato.

Affido condiviso significa che i figli sono affidati allo stesso modo a entrambi i genitori.
Questo non c’entra niente con il fatto che il figlio viva presso uno dei genitori o, in modo alternato, con entrambi.

L’ideale sarebbe che entrambi i genitori passassero con i figli la stessa quantità di tempo: è l’affido paritetico.

Nel caso in cui i figli vengano affidati solo a un genitore, si ha l’affidamento esclusivo. È una scelta estrema, che deve essere fondata su motivi molto seri. Quali:

  •  Se la presenza costante di un genitore può danneggiare il processo di crescita dei figli.
  •  Qualora il genitore non adempia mai all’obbligo di mantenimento dei figli minori.
  •  Se il genitore non esercita in modo costante il proprio diritto di passare del tempo con i figli.

Il genitore non affidatario ha il diritto di vedere i figli ma è il giudice a stabilire quando. Ha anche il diritto di vigilare sulla loro istruzione e sulla loro educazione. Inoltre, mantiene la patria potestà e può partecipare in caso di decisioni straordinarie inerenti alla vita di uno o più figli.

Esiste poi, addirittura, l’affidamento esclusivo rafforzato. In questo caso, il genitore non affidatario non può prendere parte alle decisioni più importanti per la vita del figlio. Decide solo quello affidatario. Si ha, per esempio, quando questo genitore è completamente disinteressato alla vita del figlio.

 

Mantenimento dei figli

Il giudice stabilisce l’importo mensile dell’assegno di mantenimento che il genitore affidatario o collocatario deve ricevere dall’ex partner. Serve per far fronte alle spese ordinarie, unitamente all’apporto economico dell’altro genitore.
Le spese di carattere straordinario vanno suddivise, di norma, a metà tra i due genitori, salvo quelle di carattere urgente.
Scopri qui la ripartizione delle spese e le preventive autorizzazioni.
L’importo dell’assegno di mantenimento viene determinato in base alle esigenze del figlio, alla situazione economica del genitore non affidatario e di quello affidatario e alle spese di entrambi.
Tutto questo riguarda sia figli nati al di fuori del matrimonio sia quelli delle coppie sposate.

 

L’affidamento dei figli per le coppie non sposate

I genitori non sposati che si separano possono chiedere a un tribunale ordinario (e non a quello per i minorenni) di decidere in materia. Ma possono anche decidere di trovare un accordo.
Quando i genitori trovano l’accordo si ha un procedimento congiunto. Possono essere assistiti da due avvocati (uno per parte) o da uno solo. L’accordo, contenente tutti i punti, deve essere formalizzato da un giudice. Come si può intuire, il procedimento congiunto ha tempistiche più veloci.

Invece, se il rapporto tra i due genitori è molto deteriorato è necessario che si rivolgano a un tribunale avendo così un procedimento contenzioso. La richiesta deve essere inoltrata da uno dei genitori, che presenta un ricorso con le proprie richieste e che verrà notificato all’altro. Quest’ultimo può presentare le sue contro richieste e spiegare perché si oppone alle richieste dell’altro.

 

La nostra azione

La separazione della coppia non sposata può richiedere l’intervento di un legale per regolare ciò che i compagni hanno in comune oltre che gli aspetti riguardanti i figli minori. Noi ci occupiamo anche di questi aspetti.
Perché rivolgersi a noi?

  •  Esperienza ventennale.
  •  Supporto, se richiesto, di uno psicologo.
  •  Per i figli e i genitori: un incontro gratuito con il nostro Pedagogista.
  •  Recensioni Top ✶✶✶✶✶: leggi cosa dicono di noi.
  •  Referente dedicato: ci siamo, rispondiamo, aiutiamo. Sempre.
  •  Preferisci un avvocato uomo o donna? Puoi scegliere.
  •  Condivisione: i migliori consigli professionali nel rispetto dei desideri del cliente.
  •  Preventivo scritto: prima di iniziare avrai già le idee chiare.
  •  Pagamenti personalizzati.
  •  WhatsApp dedicato: anche in orari di chiusura di Studio, ci trovi.
  •  Vicino a casa tua. Anche online in tutta Italia.

Vuoi assistenza legale sull’affidamento di tuo figlio? Contattaci: siamo qui per aiutarti.