Assegno divorzile: non è più quello di una volta!

Va abbandonato il criterio del “tenore di vita goduto in costanza di matrimonio” per il riconoscimento dell’assegno divorzile.

La Corte di Cassazione ha confermato i principi già stabiliti con la nota sentenza n. 11504/2017 con cui con cui la giurisprudenza di legittimità ha sancito l’abbandono del riferimento al “tenore di vita goduto in costanza di matrimonio” come parametro per il riconoscimento dell’assegno divorzile.

Nella recente ordinanza n. 23602/2017 gli ermellini hanno infatti accolto il ricorso di un ex marito a carico del quale la Corte d’Appello aveva posto l’obbligo di versamento all’ex coniuge di un assegno divorzile di 200 euro mensili.

La Suprema Corte, infatti, affermando che la funzione dell’assegno divorzile sia assistenziale, ha confermato che per decidere se sussistano i requisiti legali per riconoscere in capo all’ex coniuge richiedente un assegno divorzile, si debba anzitutto verificare la mancanza di mezzi adeguati o, comunque, l’impossibilità dello stesso di procurarseli per ragioni oggettive.

Secondo tale nuovo e recente orientamento giurisprudenziale, la verifica della fondatezza della pretesa economica da parte del richiedente non andrà, dunque, svolta avendo riguardo ad un “tenore di vita analogo a quello goduto in costanza di matrimonio”, ma facendo esclusivo riferimento all’indipendenza o autosufficienza economica dell’ex coniuge, desunta da una serie di indici:

  • il possesso di redditi di qualsiasi specie e/o di cespiti patrimoniali mobiliari e immobiliari, tenuto conto degli oneri sostenuti dal richiedente e del costo della vita nel luogo di residenza;
  • la capacità e possibilità effettive di lavoro personale, in relazione alla salute, all’età, al sesso e al mercato del lavoro dipendente o autonomo;
  • la stabile disponibilità di una casa di abitazione.

Lo Studio è a disposizione per valutare singoli casi e fornire l’opportuna assistenza.

 

 

Studio Legale Associato – Avv. Amabile – Avv. Della Cagnoletta
Via Mazzini 3/c, 20063 Cernusco sul Naviglio (MI)
Tel. 02.92 43 90 – Mail: info@adius.net

By |2019-01-04T18:17:30+00:00Ottobre 17th, 2017|Diritto di famiglia, Divorzio, Famiglie|0 Comments