È favoreggiamento pubblicizzare l’altrui prostituzione rendendola appetibile

In tema di reati attinenti la prostituzione, nel momento in cui l’attività di raccolta e successiva pubblicazione di inserzioni pubblicitarie di prestazioni sessuali rese da prostitute cessa di essere meramente informativa ma viene consapevolmente indirizzata, anche in cooperazione con i soggetti inserzionisti, all’incremento del potenziale mercimonio delle prestazioni medesime, cessa di essere un servizio reso alla singola persona che esercita la detta attività ma diventa favoreggiamento del mercato del sesso.

By |2019-01-04T18:17:33+00:00Luglio 2nd, 2015|Senza categoria|0 Comments

Leave A Comment