L’ex marito che intraprende una nuova convivenza, è tenuto a corrispondere alla ex moglie l’assegno divorzile.

Il marito che ha intrapreso una convivenza con una nuova compagnia ed è tenuto alla corresponsione del mantenimento in favore delle figlie, ha comunque l’obbligo di versare alla ex moglie un minimo assegno divorzile mensile.

La Suprema Corte di Cassazione, con l’ordinanza n. 24414/2015 pubblicata il 30.11.2015, ha infatti ritenuto che il Giudice di Secondo Grado abbia correttamente ritenuto sussistenti i presupposti per l’attribuzione, in capo all’ex consorte, di un modesto assegno divorzile in favore della ex moglie, ivi inclusa la valutazione dell’incidenza, in capo all’ex marito, della convivenza more uxorio intrapresa successivamente alla separazione.

By |2016-02-18T11:33:44+01:002 Luglio, 2015|Senza categoria|0 Comments

Leave A Comment