Assegno divorzile: il tenore di vita ancora da considerare insieme agli altri parametri.

Questo quanto evidenziato dal sostituto procuratore della Corte di Cassazione nella requisitoria tenuta all’udienza dello scorso 10 aprile 2018, nella quale ha invitato alla moderazione e a continuare a considerare, accanto al criterio dell’autosufficienza, anche il parametro del tenore di vita goduto durante il matrimonio, insieme agli altri criteri stabiliti dalla legge quali la durata del matrimonio e l’apporto del coniuge al patrimonio familiare.

E’ necessario che, per ogni singolo giudizio, si proceda ad una valutazione delle peculiarità del caso concreto “perché l’adozione di un unico principio di giudizio corre il rischio di favorire una sorta di giustizia di classe”.

Si resta in attesa del deposito della decisione delle Sezioni Unite e delle relative motivazioni.

Studio Legale Associato – Avv. Amabile – Avv. Della Cagnoletta
Via Mazzini 3/c, 20063 Cernusco sul Naviglio (MI)
Tel. 02.92 43 90 – Mail: info@adius.net