Divorzio: Il miglioramento delle condizioni economiche della madre, collocataria del figlio minore, non basta a ridurre l’assegno di mantenimento dovuto dal padre

Divorzio: il miglioramento delle condizioni economiche della madre, collocataria del figlio minore, non basta a ridurre l’assegno di mantenimento dovuto dal padre

La Corte di Cassazione, sesta sezione civile, con la sentenza n. 3926/2018, ha stabilito che le migliorate condizioni economiche del genitore affidatario non determinano una proporzionale diminuzione dell’assegno di mantenimento per il figlio, posto a carico del padre non collocatario.

Infatti, la determinazione del contributo per il mantenimento del figlio, che per legge grava su ciascun genitore, non si fonda su una rigida comparazione della situazione patrimoniale di ciascun coniuge.

Dunque, la circostanza che la madre abbia trovato lavoro non determina una proporzionale ed automatica diminuzione dell’assegno di mantenimento dovuto dal padre (che dichiara redditi inattendibili e che può accollarsi il mutuo per l’acquisto di una nuova casa) ma rappresenta una maggiore potenzialità del genitore collocatario a garantire al figlio un migliore soddisfacimento delle sue esigenze di vita, nel tempo accresciutesi.

Studio Legale Associato – Avv. Amabile – Avv. Della Cagnoletta
Via Mazzini 3/c, 20063 Cernusco sul Naviglio (MI)
Tel. 02.92 43 90 – Mail: info@adius.net

By |2019-01-04T18:17:29+00:00Aprile 11th, 2018|Divorzio|0 Comments