La corretta valutazione e prevenzione del rischio esclude la prevedibilità dell’infortunio

La Cassazione ha sancito che il datore di lavoro non ha un obbligo di vigilanza assoluta rispetto al lavoratore, come in passato, ma una volta che abbia fornito tutti i mezzi idonei alla prevenzione ed abbia adempiuto a tutte le obbligazioni proprie della sua posizione di garanzia, non risponderà dell’evento derivante da una condotta imprevedibilmente colposa del lavoratore.

By |2016-05-10T08:47:36+00:00Maggio 10th, 2016|Senza categoria|0 Comments

Leave A Comment